Cari amici, spero che in questo blog troverete notizie per orientarvi nella scelta di un buon allevamento. Troverete anche tantissime foto dei cavalier king della Domus Aventina di Roma, allevamento da cui proviene il mio Scott.
Se la lettura di quanto scriverò aiuterà qualcuno a non soffrire per la morte o le malattie del cucciolo incautamente acquistato, sarà per me fonte di immensa gioia.

Cristina
Per gli appassionati di questa razza segnalo anche Il Cavalier King Charles Spaniel FORUM dove oltre a stare piacevolmente in compagnia scambiandoci notizie e foto, si possono trovare utili informazioni per crescere in modo corretto i nostri Cavalier, approfondimenti su malattie, vaccinazioni, eventuali pericoli da evitare per la loro salute e tutto ciò può servirci nella nostra vita con loro.

Apri Il Cavalier King Charles
Spaniel FORUM in finestra pop-up
( non abilitato per Internet Explorer )

E il sito Conoscere il Cavalier King:consigli, salute, bellezza dove troverete tutti gli argomenti trattati in questo blog e molto altro...un punto di informazione completo sul Cavalier King Charles Spaniel.

Vi aspettiamo!

Ultimi post di Cavalier King Charles Spaniel

lunedì 29 marzo 2010

UNA DOLCE CAVALIER KING CHE MI HA CAMBIATO LA VITA

La mia storia con Becky inizia 3 anni e mezzo fa, il 24 novembre 2006.
Anzi, ad essere precisi,inizia il giorno del mio compleanno, il 19 settembre, quando i miei decisero finalmente di regalarmi un cucciolino.
Ho sempre amato i cani, fin da quando non avevo neanche un anno e ancora gattonavo! I miei genitori non avevano mai voluto cedere alle continue richieste, pensavano  fosse il solito capriccio da bambina ed era anche una responsabilità in più che al tempo non potevano assumersi. Ad un certo punto non ce l'ho fatta più..ero diventata sempre più nervosa, irascibile, depressa…sentivo che mi mancava qualcosa e alla fine hanno ceduto! Stavo anche diventando grande quindi mi sarei occupata io del nuovo cucciolino.
Dopo ben 21 anni, senza saperlo, la mia vita stava inesorabilmente ma piacevolmente cambiando..
E così ci siamo messi alla ricerca delle razze che più potevano andar bene per noi, io ho sempre preferito le razze di taglia grande, ma i miei neanche per sogno me lo avrebbero preso! Visto che era già tanto se mi prendevano un cucciolo, ho accettato di buon grado e il mio prossimo amico sarebbe stato un cane di taglia piccola.
Fosse stato per me avrei preso anche un cucciolo al canile, ma per tanti motivi i miei non se la sentivano e così abbiamo optato subito per gli allevamenti. Già avevamo sentito parlare del traffico dei cuccioli dell'Est, per cui abbiamo snobbato da subito i negozi e i privati.
Navigando per internet mi ero imbattuta in tante razze piccoline, ma nessuna ci aveva catturato l'occhio come il Cavalier King Charles Spaniel, razza che fino ad allora neanche conoscevamo, o meglio che avevamo solo visto in qualche foto,ma mai dal vivo.
Il primo allevamento di Roma che abbiamo contattato non aveva cucciolate disponibili e così ci diede il nome di Francesco, che abbiamo contattato subito. Già dalla prima telefonata ci ha fatto una buona impressione: disponibile, gentile, professionale.. impressioni che, quando siamo andati a visitare il suo allevamento, qualche giorno dopo, sono state confermate. Ha risposto a tutte le nostre domande e dubbi, ci ha fatto vedere i suoi cani, come venivano tenuti, si è assicurato che  fossimo le persone giuste per un suo cucciolo.
In quei giorni le cucciolate ancora non c'erano, per cui abbiamo dovuto aspettare ancora un po’, e quando è arrivata la bella notizia mi è sembrato che il cuore scoppiasse per la gioia!
Siamo ritornati più volte all'allevamento prima di prendere la nostra cucciola e Francesco è sempre stato disponibile, cominciando già a darci i primi consigli per prepararci al meglio al suo arrivo in casa.
Quando finalmente è arrivato il fatidico giorno (neanche io so dirvi quanto ero emozionata, non mi dimenticherò mai il momento in cui mi è stato messo quel batuffolo di pelo in braccio, avvolta da una copertina...), gentilissimo come sempre, Francesco ci ha spiegato come comportarci i primi giorni e si è messo a disposizione per eventuali domande avessimo da fargli una volta a casa.
Fortunatamente non ce n’è stato  bisogno: Becky è sempre stata una cagnolina spettacolare.. si è ambientata subito,non ha mai pianto, se non per 5 minuti durante la prima notte ma è finito tutto lì, non aveva paura di niente, era socievolissima e non ha fatto grossi danni…e io che mi ero preparata psicologicamente ad un piccolo teppistello,dai racconti che  faceva mia zia! Non per questo era una cucciola apatica o pigra, anzi era molto giocherellona e allegra!
image
Crescendo è rimasta una cagnolina tranquilla, ben socializzata (preferisce gli umani agli altri cani, ma non li teme), la posso portare ovunque, è giocherellona, insieme facciamo agility.
image
image
Anche dal punto di vista della salute non ci ha mai dato particolari problemi, per cui le nostre telefonate con Francesco erano più che altro per aggiornarlo sulla sua crescita.
Proprio questi  sono i principali motivi per  cui prendere un cucciolo in un allevamento è vivamente consigliato: la salute e il carattere. Salute, in quanto vengono fatti continuamente controlli sui riproduttori per fare in modo che nascano cuccioli esenti da malattie genetiche e ben robusti. Carattere perchè, sebbene molti lo considerino di secondaria importanza, anche se una percentuale è determinata geneticamente, una buona parte di questo dipende dai primi mesi di vita del cucciolo: una buona socializzazione e stimolazione dei sensi garantiscono un cane equilibrato e che non avrà problemi per il futuro. E Francesco in questo è stato bravo!

image
image
image

image Elisa e Becky

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie della visita e del commento, torna a trovarci!